• home
  • L'esame di valutazione

L'esame di valutazione

L'esame finale, da sostenersi al termine dei corsi formativi, servirà ad accertare le competenze del posatore piastrellista che, una volta superato l'esame, potrà essere inserito nell'elenco dei maestri piastrellisti.

Per sostenere l'esame è necessario frequentare i moduli formativi: resta però inteso che solo il posatore che avrà superato l'esame di valutazione (che può essere sostenuto anche da privatista) sarà inserito nell'elenco dei maestri piastrellisti.

La commissione d'esame è costituita da:

  • Presidente: selezionato da un elenco di esperti definito da Assoposa, i quali presiedono la commissione di esame e svolgono il ruolo di garanzia rispetto alle finalità dell'associazione. Criterio di salvaguardia dell'imparzialità è la non appartenenza territoriale;
  • Tecnico: un docente tecnico del corso, indicato dalla Scuola edile, preferibilmente dell'area gestione posa, come richiamo al percorso formativo svolto (membro interno);
  • Gestore processo: un tecnico dell'ente certificatore che garantisca rispetto all'omogeneità del processo valutativo.

L'esame sarà diviso in due diversi momenti:

  • Parte teorica: scritto, in forma di test;
  • Parte pratica: simulazione con realizzazione di un manufatto da disegno.