• home
  • La legge di riferimento

La legge di riferimento

La legge n.4/2013 contiene disposizioni in materia di professioni non organizzate in ordini o collegi, ovvero professioni non regolamentate, tra le quali rientra anche la professione di Posatore/Piastrellista.

A tutela della concorrenza, dei consumatori e della trasparenza del mercato, la legge n. 4 propone due strade "private" per qualificare le professioni non regolamentate.

  • Costituzione di ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI aventi determinati requisiti, che attestano gli standard qualitativi dei propri associati (articoli 2-7-8 della Legge) (Download)
  • Certificazione di conformità alla norma tecnica UNI definita per la singola professione, da parte di un ente terzo "indipendente e accreditato", su richiesta del singolo professionista anche non iscritto ad alcuna associazione (art. 9).


Principali contenuti della legge

  • innanzitutto un richiamo ai principi fondamentali cui deve attenersi ogni professionista: “L’esercizio della professione è libero e fondato sull’autonomia, sulle competenze e sull’indipendenza di giudizio intellettuale e tecnica, nel rispetto dei principi di buona fede, dell’affidamento del pubblico e della clientela, della correttezza, dell’ampliamento e della specializzazione dell’offerta dei servizi, della responsabilità del professionista”;
  • dopo aver dato le linee guida per la costituzione delle associazioni professionali (quale è, appunto, Assoposa) e per il loro operato, la legge stabilisce poi l’importanza delle norme UNI come parametro di riferimento: “I requisiti, le competenze, le modalità di esercizio dell’attività e le modalità di comunicazione verso l’utente individuate dalla normativa tecnica UNI costituiscono principi e criteri generali che disciplinano l’esercizio autoregolmentato della singola professionale e ne assicurano la qualificazione”. Per la professione di posatore, la norma di riferimento è la UNI 11493;
  • l’ultima parte della legge illustra quindi il sistema di attestazione e le diverse attestazioni che possono essere rilasciate da apposite associazioni professionali, quale appunto Assoposa per i posatori. Perché dotarsi di queste attestazioni? Per dare maggiori garanzie all’utente finale, che saprà così di poter contare su di un servizio professionale e competente. Tra i fini di Assoposa vi sono infatti servizi e formazione rivolti ai professionisti, ma anche un’opera di sensibilizzazione verso il pubblico a difesa e promozione di una professione, quella di posatore, che richiede un sempre maggior grado di specializzazione.

Download